Appello dell’OMS: più tasse sulle bibite zuccherate

Redazione

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) ha lanciato un urgente appello ai Paesi affinché aumentino le tasse su alcolici e bevande zuccherate. Secondo nuovi dati dell’Oms, l’aliquota fiscale su questi prodotti è globalmente bassa, e l’organizzazione sostiene che un aumento delle tasse potrebbe contribuire a migliorare la salute pubblica e generare entrate significative per i governi. L’aumento delle accise e del prezzo dei pacchetti, ad esempio, si è dimostrato una delle poche strategie efficaci per diminuire il rateo di fumatori nei paesi che hanno applicato questa misura.

L’organizzazione sottolinea, infatti, che a livello globale, oltre 2,6 milioni di persone muoiono annualmente a causa del consumo di alcol e più di 8 milioni per una dieta non sana. L’implementazione di tasse su alcol e bevande zuccherate è vista come un mezzo per ridurre queste tragiche perdite di vite umane. Globalmente, l’accisa è del 6,6% del prezzo delle bevande zuccherate, mentre più della metà dei Paesi che tassano tali bevande applica erroneamente la stessa tassa anche all’acqua!

L’Oms fornisce un’analisi della situazione attuale, evidenziando che, nonostante 108 Paesi tassino bevande zuccherate, l’accisa rappresenta solo il 6,6% del prezzo del prodotto a livello globale. La tassazione sulle bevande alcoliche è più diffusa, ma vi sono eccezioni, come l’esenzione del vino in almeno 22 Paesi. L’Oms sottolinea l’importanza di aumentare le accise per ottenere benefici significativi.

Un dato interessante è che uno studio del 2017 suggerisce che un aumento del 50% delle tasse sugli alcolici potrebbe prevenire oltre 21 milioni di morti in 50 anni, generando risparmi considerevoli. L’Oms enfatizza che tassare prodotti non salutari contribuisce a creare popolazioni più sane e fornisce entrate cruciali per i governi, utilizzabili per servizi pubblici e la prevenzione di incidenti e malattie.

L’esempio positivo della Lituania, che ha ridotto le morti legate all’alcol attraverso un aumento delle tasse nel 2017, dimostra l’efficacia di questa strategia. L’aumento delle entrate fiscali ha coinciso con una diminuzione delle morti per malattie legate all’alcol. La ricerca suggerisce che tassare alcol e bevande zuccherate non solo riduce il consumo, ma incentiva le aziende a produrre opzioni più salutari.

Un sondaggio recente condotto in collaborazione con l’Oms e Bloomberg Philanthropies indica che la maggior parte delle persone intervistate in vari Paesi è favorevole all’aumento delle tasse su prodotti come alcol e bevande zuccherate. L’Oms raccomanda l’applicazione di accise su tutte le bevande di questo tipo, sottolineando l’impatto positivo che questa misura può avere sulla salute pubblica e sulle finanze governative.

“In conclusione, l’aumento delle tasse su alcol e bevande zuccherate emerge come una strategia efficace per migliorare la salute pubblica e generare entrate fiscali sostanziali. L’Oms sottolinea la necessità di politiche fiscali mirate, raccomandando l’applicazione di accise a tutte le bevande di questo tipo. Un recente sondaggio evidenzia il sostegno pubblico a tali misure, indicando un potenziale impatto positivo sull’incidenza di malattie non trasmissibili e incidenti correlati a questi prodotti.

https://mohre.it

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*