Bambini sovrappeso: come influiscono dieta e movimento

Redazione

Uno studio recente, pubblicato sull’International Journal Of Obesity, si è focalizzato sull’influenza della dieta e del comportamento sedentario sull’adiposità nei bambini obesi. La relazione tra attività fisica, comportamento sedentario e qualità della dieta può modellare i cambiamenti nell’indice di massa grassa (FMI) nei bambini mentre attraversano le fasi di crescita dall’infanzia all’adolescenza.

Un’analisi longitudinale categorizzata per stato di peso basale

Con l’aumento della prevalenza dell’obesità infantile dagli anni ’80, esploriamo l’efficacia delle iniziative di salute pubblica e la necessità di interventi personalizzati. Attualmente, negli Stati Uniti, il 19,3% dei bambini è obeso, in Italia il 10-11% degli adulti, ma nonostante gli sforzi, le iniziative hanno avuto risultati modesti. Questo studio mira a migliorare la comprensione di come lo stato di peso influenzi l’impatto di dieta, attività fisica e comportamento sedentario sull’adiposità infantile.

Metodologia dello studio: transitions and activity changes in kids (TRACK)

Lo studio ha coinvolto 658 bambini seguiti dalla quinta elementare alla scuola media, utilizzando metodi accurati di misurazione, accelerometri e indagini alimentari validate. Attraverso analisi statistiche approfondite, il team ha esplorato la dinamica tra attività fisica, comportamento sedentario, abitudini alimentari e accumulo di grasso nei diversi stati di peso.

Risultati dello studio

  • Il 53% dei partecipanti era considerato peso normale, il 18% sovrappeso e il 29% obeso.
  • Chi ha mantenuto un peso normale ha mostrato una maggiore attività fisica moderata-to-vigorosa (MVPA), FMI e altezza inferiori rispetto ai coetanei.
  • I bambini obesi hanno evidenziato comportamenti sedentari più elevati e un aumento più pronunciato dell’FMI nel tempo.
  • La qualità della dieta in settima elementare era correlata a livelli più sani di FMI.
  • L’analisi della curva di crescita ha rivelato relazioni complesse tra MVPA, comportamento sedentario, qualità della dieta e FMI nei diversi stati di peso.

Questo studio sottolinea l’importanza di interventi personalizzati per mantenere uno stato di peso sano nei bambini. La complessa interazione tra attività fisica, comportamento sedentario e qualità della dieta deve essere considerata per affrontare in modo efficace l’obesità infantile. Approfondimenti forniti da questa ricerca potrebbero guidare strategie più mirate per promuovere uno stile di vita sano nei bambini mentre attraversano le diverse fasi di crescita.

https://mohre.it

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*