Covid-19 la nuova variante è più contagiosa e fa ammalare di nuovo

di Redazione

Oltre 19 milioni ad oggi il totale delle persone che hanno contratto il SARS-CoV-2 con un totale di positivi di 1.198.697 e 168.864 vittime. Parliamo di circa il 35% della popolazione nazionale, mentre negli Stati Uniti hanno superato la boa del 50% della popolazione, compreso il 75% di bambini e adolescenti, così come annunciato i funzionari del CDC.

La corsa del virus non sembra arrestarsi, anzi, ha subito una accelerazione con la variante numero 5 di Omicron che sta facendo saltare il totalizzatore dei casi.

Un aumento atteso ma forse non in queste proporzioni, anche perché il caldo avrebbe dovuto indebolire il virus che invece si è modificato in maniera subdola.

E anche coloro che avevano contratto le prime varianti stanno sperimentando la frustrazione di una seconda infezione, rilevata anche tra coloro che hanno completato il ciclo vaccinale previsto.

L’immunità indotta dalla prima infezione non si è rivelata una protezione sufficiente dalla reinfezione. I motivi? La protezione dalle infezioni e la copertura della vaccinazione diminuiscono nel tempo.

Per fortuna la copertura data dal vaccino sta funzionando, dato testimoniato dal fatto che l’occupazione delle terapie intensive non desta preoccupazioni. I decessi sono in calo, i ricoveri invece sembrano essere in aumento, ma spesso il decorso scorre in maniera più regolare con febbre, mal di gola, sintomi gastrointestinali che si risolvono in una settimana e che possono essere gestiti a domicilio se non intervengono complicanze. Ma la quarta dose di vaccino è consigliata per i soggetti fragili, con patologie pregresse.

Il direttore del CDC Rochelle Walensky, MD, ha fornito un contesto ai risultati, spiegando che tutte le infezioni sequenziate negli Stati Uniti sono Omicron, con la sottovariante BA.2 che rappresenta il 68% dei virus circolanti e la sottovariante BA.2.121.

BA.2.121 sembra essere più contagiosa ma non ci sono prove che produca malattie più gravi.

Il rapporto infezione-caso è ora il più alto di tutta la pandemia (oltre tre infezioni stimate per ogni caso) con la differenza di interessare anche bambini ragazzi che nelle precedenti ondate erano stati risparmiati.

Negli Stati Uniti il CDC ha rilevato decessi sono in calo (in calo del 18% rispetto alla settimana precedente), ma ricoveri sono in aumento – circa il 9% in più rispetto a una settimana fa – mentre i casi sono aumentati del 25% dalla scorsa settimana a circa 44.000 al giorno.

https://mohre.it

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*

Chinese (Simplified)CroatianEnglishFrenchGermanItalianJapaneseRussianSpanish