Glutei esplosivi, a Miami attenzionate le cliniche di chirurgia plastica

Redazione

Spopolano sui social network gli ultracorpi delle ragazze: seno pronunciato, vita sottile e glutei enormi. A dispetto di quello che mostrano ossia allenamenti del lato B, la maggior parte non sono reali ma frutto di un particolare intervento di chirurgia plastica. E se in principio erano la gluteoplastica con l’innesto di protesi al silicone, oggi si predilige il trasferimento di grasso autologo, si preleva da altri siti (cosce e addome) e si innesta sui glutei. Una pratica che talora viene eseguita con eccessiva leggerezza. Nelle ultime settimane le autorità sanitarie statunitensi sono corse ai ripari e hanno segnalato cliniche in cui sono avvenuti dei decessi.

Negli ultimi anni, la procedura di innesto di grasso gluteale (conosciuta come BBL) a Miami ha fatto i titoli delle notizie a causa di decessi legati alla pratica. Questa situazione ha portato i chirurghi plastici, i gruppi medici e il consiglio medico della Florida a collaborare per rendere la procedura più sicura. La risposta a questa crescente preoccupazione è stata una nuova legge statale che stabilisce standard più rigorosi per la pratica dell’innesto di grasso, aprendo una finestra di sicurezza in una procedura che è diventata sempre più popolare.

Contesto e emergenza

Diverse pazienti sottoposti a BBL, infatti, hanno sofferto di embolia grassa polmonare (PFE), una condizione grave in cui le particelle di grasso bloccano i vasi sanguigni nei polmoni. Questi incidenti si sono verificati principalmente nel sud della Florida, spingendo il Board of Medicine della Florida a implementare due regole di emergenza nel 2019 e nel 2022. Queste misure temporanee hanno cercato di limitare la pratica, richiedendo l’iniezione solo nello strato di grasso sottocutaneo, l’uso della guida ecografica e un limite di tre procedure al giorno nello stesso paziente.

La nuova legge

La risposta definitiva è giunta con l’approvazione unanime del disegno di legge HB 1471. Questa nuova legge, in vigore dal 1° luglio, pone un’enfasi senza precedenti sulla sicurezza nella pratica dell’innesto di grasso gluteale. Le nuove cliniche devono sottoporsi a un’ispezione del dipartimento sanitario prima della registrazione, i chirurghi devono incontrare personalmente i pazienti almeno un giorno prima della procedura programmata, e sono vietati gli innesti di grasso su più di un paziente alla volta. Inoltre, l’uso dell’ecografia è obbligatorio per guidare la cannula durante la procedura, e i medici non possono delegare l’estrazione o l’innesto di grasso a personale non qualificato.

Combattere le “Chop Shops”

La nuova legge mira direttamente alle pratiche delle cliniche denominate “chop shops,” che operano principalmente sulla velocità e sul volume. Ma la quantità spesso è nemica della qualità. Queste cliniche, concentrate a Miami, hanno spesso programmato numerose procedure al giorno, riducendo notevolmente i costi. La nuova legislazione pone fine a queste pratiche.

Mentre la nuova legge rappresenta un importante passo avanti per la sicurezza delle procedure di innesto di grasso gluteale in Florida, alcuni esperti avvertono che potrebbe spingere il problema altrove. Il chirurgo plastico Mark Mofid sottolinea che, non essendo una legge nazionale, le persone potrebbero semplicemente spostare le operazioni in stati meno regolamentati. Tuttavia, si spera che la legge serva come esempio, innalzando gli standard di cura e rendendo il sud della Florida un luogo più sicuro per tali interventi chirurgici.

La Florida ha compiuto un passo significativo nella sicurezza delle procedure di innesto di grasso gluteale con l’approvazione della HB 1471. La nuova legge promuove la trasparenza, la relazione medico-paziente e standard più elevati, puntando a migliorare la reputazione della chirurgia plastica nella regione e, soprattutto, a proteggere la salute dei pazienti. Con l’implementazione di queste norme, la Florida si propone di diventare uno dei luoghi più sicuri per sottoporsi a interventi di chirurgia plastica.

https://mohre.it

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*