Guai per Amazon: ha venduto integratori per la disfunzione erettile illegali

Redazione

Il 20 dicembre, Amazon è stata colpita da un avvertimento ufficiale della FDA, l’ente regolatorio statunitense. La lettera di avvertimento è stata emessa a causa della distribuzione di integratori energetici per uomini contenenti ingredienti farmaceutici su prescrizione medica il cui consumo potrebbe determinare danni alla salute.

Secondo la FDA, questi prodotti, etichettati come integratori o alimenti per migliorare l’energia, sono stati analizzati in laboratorio e confermati per contenere ingredienti farmaceutici attivi non dichiarati, con potenziali rischi per la salute.

Tra i prodotti testati dal laboratorio della FDA vi sono “MANNERS Energy Boost”, “Round 2”, “Genergy” e “X Max Triple Shot Energy Honey”, che contenevano tadalafil (Cialis); e “WeFun”, “Big Guys Male Energy Supplement” e “Mens Maximum Energy Supplement”, che contenevano sildenafil (Viagra).

La FDA ha sottolineato che la commercializzazione di tali prodotti come integratori alimentari è vietata se contengono un “nuovo farmaco approvato”, a meno che il principio attivo non sia stato commercializzato come integratore prima dell’approvazione. Nel caso di tadalafil e sildenafil si tratta di molecole che vengono prescritte con una regolare ricetta medica.

La lettera evidenzia che l’etichettatura dei prodotti è fuorviante, con dichiarazioni come “The Power to Go Again! Forza * Energia * Resistenza” e nomi come “Supplemento energetico maschile”. Queste affermazioni, secondo l’FDA, implicano un uso come farmaci, nonostante i prodotti siano erroneamente classificati come integratori.

La FDA ha sottolineato il pericolo potenziale per i consumatori, specialmente quelli con condizioni mediche come diabete, ipertensione o malattie cardiache, che potrebbero assumere inconsapevolmente farmaci che interagiscono pericolosamente con altri trattamenti.

Inoltre, l‘agenzia ha rilevato la mancanza di avvertimenti sui prodotti riguardo al dosaggio sicuro e alla durata della somministrazione, aumentando il rischio di gravi danni per gli utenti.

La lettera di avvertimento impone ad Amazon di rispondere entro 15 giorni, spiegando le misure adottate per affrontare le violazioni. L’FDA ha avvertito che la mancata conformità potrebbe comportare azioni legali.

https://mohre.it

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*