Sensibilità dentale: perché anche i denti soffrono il freddo in inverno

Nei mesi invernali il nostro organismo è messo a dura prova dalle basse temperature. A risentirne sono anche i denti, che, proprio come il resto del corpo, possono soffrire il freddo. Soprattutto nei casi di smalto logorato o gengive ritirate, è possibile che si percepisca fastidio o dolore acuto e improvviso ingerendo cibi dolci o acidi oppure eccessivamente caldi o freddi.

Questi sono i tipici sintomi della sensibilità dentale, conosciuta anche come ipersensibilità dentinale. A scatenarla è una graduale esposizione della dentina, la parte più interna del dente, e dunque una mancanza di protezione di smalto, cemento e gengiva. Se si verifica questa situazione, ogni sostanza che viene ingerita ha una via d’accesso facilitata al nervo e provoca dolore.

Quali sono le cause? A spiegarlo è il Dottor Giorgio Pitea, odontoiatra: “In inverno alcuni miei pazienti iniziano ad avvertire una maggiore sensibilità ai denti. Scientificamente, per sensibilità ai denti si intende l’“ipersensibilità della dentina”, ovvero dolore o fastidio ai denti causato da diversi stimoli. Infatti, la temperatura della nostra bocca cambia costantemente a seconda di ciò che mangiamo o beviamo, così come anche dell’aria che respiriamo. La struttura del dente è fatta da diversi strati: la dentina si trova tra lo strato della polpa, piena di nervi, e lo smalto, ovvero lo strato che protegge il dente. Contraendosi ed espandendosi al variare della temperatura, sulla dentina si possono creare delle piccole crepe, che secondo alcuni studi scientifici provocherebbero l’aumento di sensibilità.”

Per gestire l’ipersensibilità dentale, oltre a rivolgersi al proprio dentista, è importante attuare alcuni piccoli accorgimenti quotidiani. A partire da una buona igiene orale messa in atto grazie all’utilizzo di spazzolini dalle setole delicate e un movimento non troppo vigoroso. Risulta utile, inoltre, evitare alcuni alimenti: tra questi, cibi e bevande eccessivamente caldi o freddi, ma anche bibite gassate, succhi di frutta, latticini, agrumi, carni rosse e fritture, che essendo acidi possono alterare il pH orale e attivare i recettori del dolore. Da favorire, invece, alimenti a temperatura ambiente che sono meglio tollerati.

Come consiglia il Dottor Giorgio Pitea, “esistono dei piccoli accorgimenti contro il dolore, come ad esempio evitare di inspirare ed espirare attraverso la bocca, ma preferire una respirazione nasale: in questo modo i denti non verranno a contatto con l’aria fredda. Tuttavia, affinché questi rimedi siano efficaci, è necessario non ci siano danni conclamati e che ci si prenda cura del proprio parodonto attraverso corrette manovre di igiene orale e l’utilizzo di prodotti che contribuiscano a mantenerlo in salute. Anche le erosioni cervicali provocate da spazzolamento scorretto o setole rovinate sono spesso causa di dolore per scopertura del cosiddetto “colletto”. Utile quindi un approccio multifattoriale per prevenire quanto più possibile la sensibilità ai denti ed essere pronti ad affrontare l’inverno.”

Per difendersi dal freddo, l’igiene orale deve essere eseguita in modo corretto e deve essere supportata dalla scelta di alleati studiati con cura e attenzione per il benessere del cavo orale.

Per questo motivo, tau-marin – storico brand del gruppo Alfasigma leader nel mercato degli spazzolini manuali – ha formulato la nuova linea Protezione e Prevenzione con l’aggiunta di prebiotici e para-probiotici, che favoriscono il mantenimento di una microflora orale sana. Prendendosi cura del microbiota orale, i due dentifrici e il collutorio della gamma aiutano a mantenere la bocca non solo più pulita ma anche sana.

Il dentifricio gel Protezione e Prevenzione, disponibile nei due gusti menta e menta delicata, contro placca e tartaro, contribuisce a mantenere le gengive sane, la mucosa idratata e il microbiota in equilibrio. È da abbinare al collutorio Protezione e Prevenzione, che oltre a rinfrescare l’alito a fondo con il suo aroma alla menta e agli estratti vegetali, rispetta il bianco naturale dei denti e aiuta a mantenere l’equilibrio della flora batterica della bocca.

Flacone, tubo e imballaggio del dentifricio e del collutorio sono realizzati con materiali 100% riciclabili, per un’igiene orale quotidiana ancora più completa e sostenibile.

https://mohre.it

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*