Sigarette elettroniche: i miti sfatati dai fatti concreti

Possiamo chiamarli vaping, vaporizzatori, sigarette elettroniche o e-cig, fatto sta che il loro consumo continua ad aumentare rappresentando una alternativa al fumo tradizionale meno dannosa per la salute. Ecco alcuni dei miti più comuni sullo svapo, a confronto con i fatti basati sulle evidenze scientifiche.

Importante:

Lo abbiamo appena detto (ma repetita iuvant, soprattutto quando si tratta della nostra salute), svapare non è completamente innocuo. Lo consigliamo solo ai fumatori adulti, per facilitare la cessazione o limitare i danni da fumo.

Mito 1: Lo svapo è dannoso quanto il fumo

FALSO

Lo svapo di nicotina non è privo di rischi, ma è sostanzialmente meno dannoso del fumo.

Nel 2022, i medici del Regno Unito hanno esaminato le evidenze scientifiche internazionali ed hanno promosso lo svapo come prima linea per smettere di fumare (https://mohre.it/sigarette-elettroniche-promosse-da-nature-prima-linea-per-smettere-di-fumate/) rappresentando,a breve e medio termine, una piccola frazione dei rischi del fumo tradizionale.

Le sigarette rilasciano migliaia di sostanze chimiche diverse quando bruciano: molte sono velenose e aumentano il rischio di cancro fino al 70%. La maggior parte delle sostanze chimiche nocive nel fumo di sigaretta, inclusi catrame e monossido di carbonio, non sono contenute nell’aerosol da svapo.

Le persone che passano completamente dal fumo allo svapo riducono significativamente l’esposizione alle tossine associate ai rischi di cancro, malattie polmonari, malattie cardiache e ictus.

Mito 2: La nicotina è molto dannosa per la salute

FALSO

Sebbene la nicotina crei dipendenza, è relativamente innocua per la salute.

Sono le molte altre sostanze chimiche tossiche contenute nel fumo di tabacco che causano quasi tutti i danni dael fumo.

La nicotina di per sé non provoca cancro, malattie polmonari, malattie cardiache o ictus ed è stata usata in modo sicuro per molti anni nei farmaci per aiutare le persone a smettere di fumare.

Mito 3: Lo svapo non aiuta le persone a smettere di fumare

FALSO

I vaporizzatori di nicotina sono uno degli aiuti più efficaci per smettere di fumare.

Le prove dimostrano che i vaporizzatori di nicotina sono in realtà più efficaci delle terapie sostitutive della nicotina, come cerotti o gomme.

Alcune persone trovano che lo svapo li aiuti perché l’azione mano-bocca è come il fumo, inoltre si ottengono sensazioni simili, come la “sensazione in gola”.

È importante scegliere i liquidi con abbastanza nicotina per ridurre i sintomi di astinenza e la voglia di fumare. Puoi chiedere una consulenza direttamente presso il personale di un negozio di vaporizzatori specializzato o presso il servizio locale per smettere di fumare.

Altro fatto:

Due fumatori su tre che usano un vaporizzatore e usufruiscono del supporto del centro antifumo locale smettono di fumare con successo.

Puoi trovare qui il più vicino a te: https://smettodifumare.iss.it/it/centri-antifumo/

Mito 4: Passare a uno svapo significa solo scambiare una dipendenza dannosa con un’altra

FALSO

Mentre i vaporizzatori contengono la stessa sostanza che crea dipendenza delle sigarette, lo svapo di nicotina è molto meno dannoso.

La sigaretta tradizionale rilascia nicotina bruciando tabacco, che è il responsabile di molte tossine dannose che possono causare gravi malattie tra cui cancro, malattie polmonari, malattie cardiache ed ictus.

Lo svapo rilascia nicotina riscaldando un e-liquid, che è molto meno dannoso. Lo svapo espone gli utenti a molte meno tossine e a livelli inferiori rispetto al fumo di sigarette.

Quando sei pronto e ti senti sicuro di non tornare a fumare, puoi ridurre gradualmente la gradazione della nicotina contenuta nel liquido della sigaretta elettronica e la frequenza di svapo fino alla cessazione o quanto meno allo svapo a zero nicotina.

Se ti servono altri dati scientifici per valutare la sigaretta elettronica come alleata meno dannosa per smettere di fumare, ti consigliamo uno dei nostri ultimi articoli: 

https://mohre.it/revisione-cochrane-sulla-cessazione-del-fumo-farmaci-citisina-e-sigaretta-elettronica-stessa-efficacia-nellaiutare-di-smettere-di-fumare/

Mito 5: Le persone usano i vaporizzatori più frequentemente delle sigarette quindi il danno è maggiore

FALSO

È normale svapare più frequentemente di quanto si fumasse prima, ma questo non vuol dire che sia più dannoso.

Ogni boccata di una sigaretta elettronica comporta una piccola frazione dei rischi rispetto ad una boccata di sigaretta.

Lo svapo è diverso dal fumo nel modo in cui fornisce nicotina al cervello. Con il fumo, si ottiene un tiro molto rapido nel breve tempo necessario per fumare una sigaretta.

Con lo svapo, generalmente ci vuole più tempo prima che la nicotina raggiunga il cervello e occorre “sorseggiare” il vaporizzatore più frequentemente.

Mito 6: I vaporizzatori non sono regolamentati e non sappiamo cosa c’è dentro

FALSO

Nel Regno Unito (e in Europa), i prodotti per lo svapo di nicotina sono strettamente regolamentati per quanto riguarda la sicurezza e la qualità.

Tutti i prodotti in vendita devono essere notificati all’Agenzia di regolamentazione dei medicinali e dei prodotti sanitari (MHRA) con informazioni dettagliate, incluso l’elenco di tutti gli ingredienti. Per questo é fondamentale acquistare i liquidi da rivenditori autorizzati e non da fonti alternative. 

https://www.gov.uk/government/organisations/medicines-and-healthcare-products-regulatory-agency 

Mito 7: Lo svapo provoca il “polmone da popcorn”

FALSO

Lo svapo non provoca il “polmone da popcorn”, il nome comune per di una malattia rara ed irreversibile, il cui nome scientifico è “bronchiolite obliterante”.

La malattia è stata riscontrata in un gruppo di operai esposti a una sostanza chimica (diacetile) usata per aromatizzare i popcorn.

Il diacetile è contenuto nel fumo di sigaretta, ma è vietato come ingrediente nei vaporizzatori e negli e-liquid alla nicotina regolamentati.

Mito 8: L’esposizione all’aerosol da svapo è dannosa per le persone intorno a te

FALSO

Finora non ci sono prove che lo svapo sia dannoso per le persone intorno a chi svapa.

Sebbene il fumo passivo delle sigarette causi gravi danni finora non ci sono prove che lo svapo sia dannoso per le persone intorno a te e qualsiasi rischio è probabilmente molto basso.

Tuttavia, per precauzione, è meglio non svapare intorno a neonati e bambini. Soprattutto per evitare episodi di emulazione, poiché i bambini piccoli spesso copiano ciò che fanno gli adulti.

Sii sempre attento quando svapi in presenza di qualcun altro, in particolare le persone con condizioni di salute come l’asma che potrebbero essere più sensibili all’aerosol di svapo.

Mito 9: Uno svapo usa e getta può fornire tanta nicotina quanto 40 o 50 sigarette

FALSO

Le sigarette elettroniche usa e getta sono state pensate per fornire al fumatore in media lo stesso apporto di nicotina di un pacchetto di sigarette tradizionali. Un vaporizzatore usa e getta standard in commercio nel Regno Unito fornisce una quantità di nicotina simile a quella di 20 sigarette (il corrispettivo numerico di un pacchetto di sigarette).

In media, l’utente assorbe circa 20 mg di nicotina.

Un pacchetto di 20 sigarette contiene da 200 a 300 mg di nicotina. In media, il fumatore assorbe da 20 a 30 mg di nicotina. 

Fonte: https://www.nhs.uk/better-health/q

https://mohre.it

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*