Water coperto? Non protegge dalla diffusione dei virus

Redazione

Lo sciacquone del water, è stato verificato, crea una sorta di micropioggia di acqua e batteri fecali, ma anche chiudere la tavoletta non sarebbe una garanzia. Lo stabilisce lo studio di cui stiamo per parlare e che ha preso in esame la diffusione di virus quando siamo ammalati di infezioni gastro intestinali. Residui microscopici e goccioline infette di virus, anzi, rimarrebbero depositate sul sedile, rischiando di diffondersi agli altri visitatori della sala da bagno, siano essi familiari o colleghi di ufficio.

La posizione del coperchio del water non ha alcun impatto significativo sulla contaminazione della superficie del bagno con virus che si diffondono anche a coperchio abbassato. Tuttavia, l’uso di un disinfettante ha dimostrato di essere efficace nel limitare la quantità di virus nell’acqua della tazza del water.

Studi passati hanno ipotizzato che chiudere il coperchio del water prima dello sciacquone potesse contribuire a limitare la diffusione dei batteri nell’ambiente circostante. Ma è davvero così?

Per determinare l’efficacia del chiudere il coperchio del water nel ridurre la quantità di virus espulsi dopo lo sciacquone, il professore di virologia Charles P. Gerba, insieme ai suoi colleghi dell’Università dell’Arizona, ha condotto uno studio dettagliato. Utilizzando il batteriofago MS2 come surrogato per i virus intestinali, hanno analizzato la contaminazione virale sulle superfici del bagno dopo lo sciacquone.

I risultati hanno dimostrato che, nonostante il coperchio del water fosse chiuso, i virus sono comunque stati espulsi dalla toilette durante lo scarico. In particolare, la contaminazione del sedile del water e delle superfici circostanti non è stata significativamente diversa indipendentemente dalla posizione del coperchio. Tuttavia, quando il coperchio era chiuso, la contaminazione del fondo del sedile del water è risultata essere inferiore solo dello 0,1% rispetto ai casi in cui il coperchio era aperto, ma solo nei servizi igienici esposti a dosi elevate di batteriofagi.

I ricercatori hanno osservato che l’uso di un prodotto disinfettante ha portato a una significativa riduzione della contaminazione virale. In particolare, l’acqua della tazza del water ha mostrato una riduzione della contaminazione del 99,99% dopo l’applicazione del disinfettante rispetto a quando non è stato utilizzato alcun prodotto. E’ consigliabile quindi disinfettare regolarmente le superfici della toilette utilizzando spray o salviette disinfettanti, specialmente in caso di infezioni enteriche.

Questi risultati indicano chiaramente l’importanza di adottare pratiche di pulizia e disinfezione efficaci per ridurre il rischio di diffusione dei virus e dei batteri all’interno del bagno. 

In conclusione, mentre chiudere il coperchio del water potrebbe non eliminare completamente il rischio di contaminazione virale, la pulizia e la disinfezione regolari sono fondamentali per mantenere un ambiente igienico e ridurre la diffusione di agenti patogeni all’interno delle superfici del bagno.

Fonte: 

Goforth MP, et al. Am J Infect Control. 2024;doi:10.1016/j.ajic.2023.11.020.

https://mohre.it

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*